La raccomandazione del Consiglio Ue adottata il 25 gennaio, consiglia gli stati dell’Unione a cambiare rotta e a basarsi sullo stato di salute dei viaggiatori e non sulla situazione epidemiologica del loro Paese o area di origine.

La telemedicina ha avuto un’accelerazione nel periodo del lockdown, raggiungendo risultati di eccellenza anche in Italia.
Durante la pandemia la mortalità per infarto è triplicata, le prime visite hanno avuto un crollo del 20% che ha raggiunto il 36% per quelle di controllo.

Embedded Insurance, Digital Bancassurance, Sharing Economy, Realtà Virtuale, Healthtech: ecco cosa caratterizzerà l’innovazione assicurativa in questo nuovo anno.

Si tornerà a viaggiare per lavoro, ma in modo diverso rispetto a quanto si faceva prima della pandemia.
La digitalizzazione dei processi sarà una delle chiavi per la ripartenza del business travel nel 2022.

Nel periodo più difficile della pandemia, l’intelligenza artificiale si è rivelata indispensabile sia per calcolare l’evoluzione della pandemia,

Nel corso della pandemia, il business travel ha subito modifiche significative, per via delle restrizioni che hanno costretto le aziende a adeguare i propri modelli operativi

Le nuove regole varate dal governo entrano in vigore dal 6 dicembre fino al 15 gennaio 2022. Il nuovo decreto introduce un doppio regime tra chi è vaccinato o guarito, e chi invece ha scelto di non immunizzarsi.

Dal primo gennaio 2022 per sciare in Italia sarà necessario rispettare nuove norme che impongono a tutti gli sciatori di stipulare un’assicurazione per poter essere in grado di pagare eventuali danni provocati a terzi.

Dai comunicati che arrivano nella redazione di TTG Italia e dagli studi di mercato, sembra esserci una data per la ripresa del turismo. È il 2022 l’anno della riscossa. I dati positivi cominciano ad arrivare dal trasporto aereo che è considerato il termometro dell’intero comparto.

È nato Italycare wellness and health: un portale dedicato agli stakeholder del turismo della salute, un settore che in Italia vale 15 miliardi di euro.
L’iniziativa è stata lanciata da Federterme Confindustria, organizzazione di riferimento per le aziende termali del Paese.