Articoli

L’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale in campo medico rivoluzionerà completamente il mondo sanitario. È ormai un tormentone. L’impatto sarà notevole non solo a livello clinico ma anche finanziario.

Grazie all’intelligenza artificiale l’assistenza sanitaria potrà diventare in futuro più efficace e più efficiente, migliorando la vita quotidiana di milioni di persone.

L’innovazione digitale e l’emergenza sanitaria hanno accelerato il processo di trasformazione delle professioni sanitarie che per operare nel nuovo scenario hanno bisogno di maggiori competenze tecnologiche.

Il gruppo di massimi esperti sulla cooperazione digitale del Segretario Generale delle Nazioni Unite raccomanda che entro il 2030 ogni adulto abbia accesso alle reti digitali e ai servizi finanziari e sanitari abilitati digitalmente

La telemedicina ha avuto un’accelerazione nel periodo del lockdown, raggiungendo risultati di eccellenza anche in Italia.
Durante la pandemia la mortalità per infarto è triplicata, le prime visite hanno avuto un crollo del 20% che ha raggiunto il 36% per quelle di controllo.

Nel periodo più difficile della pandemia, l’intelligenza artificiale si è rivelata indispensabile sia per calcolare l’evoluzione della pandemia,

Come sarà la Sanità post pandemia?
Lo svela lo studio Censis-Janssen:”I cantieri per la Sanità del futuro”.
Dopo l’esperienza traumatica della pandemia si tratta di ridisegnare l’offerta sanitaria.

In questo periodo di pandemia, si è discusso dei pregi e difetti della sanità, di ciò che ha funzionato o non ha funzionato. Sono stati a volte trascurati gli interventi in materia di assistenza sociosanitaria e sociale che hanno anch’essi un ruolo importante.

La missione 6-Salute del PNRR si articola in due componenti: da una parte le reti di prossimità, strutture intermedie e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale, dall’altra, innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale.

L’Italia resta la meta preferita dai social europei.
Questa estate l’Italia è pronta ad accogliere i turisti stranieri. Il Belpaese non spaventa e viene considerato #covidfree, a quanto dicono i dati social di Enit – agenzia nazionale del turismo.